Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo

Artisti

Elenco Artisti

Piero Golia

nasce a Napoli nel 1974, vive e lavora a Los Angeles (U.S.A.).

Piero Golia

Dopo gli studi in ingegneria svolti presso l'Università Federico II di Napoli, si dedica all'attività artistica, distinguendosi per un approccio al contempo razionale e deliberatamente ironico. La sua ricerca, attraversando una varietà di linguaggi e modalità differenti - dall'installazione alla performance, dal film alla scultura - mira alla costante messa in discussione dei confini tra realtà e immaginazione, possibile e impossibile, verità e finzione, e si distingue per un approccio dal carattere pungente e acuto.

Fin dagli esordi, i suoi lavori si sono caratterizzati come vere e proprie operazioni concettuali, nei quali agisce in modo imprevedibile per scardinare i comuni parametri interpretativi e rovesciare le dinamiche alla base del sistema e del mercato artistico. Mentre durante la fiera Artissima di Torino del 2000 è salito su una palma, rifiutando di scendere finché qualcuno non avesse comprato una sua opera (On the Edge, 2000), ad Art Los Angeles Contemporary ha compresso un intero, autentico, autobus per riempire lo stand a lui assegnato [Untitled (Bus), 2008]. O ancora, ha installato una sfera luminosa sul tetto dello Standard Hotel di Los Angeles, che si accende quando l'artista si trova in città e si spegne quando non lo è (Luminous Sphere On Top Of The Standard Hotel, 2004-2010).

Il lavoro di Golia è stato presentato in importanti sedi istituzionali sia in Europa che negli Stati Uniti, tra cui il Premio Italia al MAXXI di Roma (2011), Sindrome Italiana a Le Magasin di Grenoble (2010), Artist's Museum al MOCA di Los Angeles (2010), la California Biennial all'Orange County Museum of Arts (2008), Vesuvius al Moderna Museet di Stoccolma (2007) e Gold Standards al P.S.1 di New York (2006).

Numerose le mostre personali in spazi pubblici e privati; tra le più recenti si segnalano Concrete cakes and constellation paintings presso la galleria Gagosian di Los Angeles (2011) e Double Tumble or the awesome twins allo Stedeljik Museum di Amsterdam (2011).